dott.ssa Roberta Landini, coordinatrice infermieristica Nuova Sair

La Breve Osservazione dell’Ospedale Santo Spirito a Roma è un reparto con 13 posti letto dove ogni anno circa mille pazienti che si presentano in Pronto Soccorso vengono ricoverati per il proseguimento del percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale. In questo delicato settore ospedaliero opera esclusivamente il personale sanitario Nuova Sair – 14 infermieri e 6 tra OSS e ausiliari – in relazione con i medici strutturati.

“I pazienti che transitano in BO hanno necessità assistenziali di complessità medio-alta ma necessitano, al pari e più di altri, di essere accolti e rassicurati rispetto alle loro condizioni di salute – dice Roberta Landini, coordinatrice dei servizi Nuova Sair presso il reparto. I pazienti arrivano dopo una prima valutazione clinico-strumentale del Pronto Soccorso con sintomi o condizioni cliniche potenzialmente pericolose per la vita o suscettibili di peggioramento, hanno comprensibili timori e in tempo di covid sono privi anche del supporto familiare. La presa in carico di questi pazienti è, dunque, totale da parte dei nostri operatori che ne hanno cura come fossero persone di famiglia”.

L’apprezzamento dei pazienti per l’approccio alla cura così attento alla dimensione dell’accoglienza è arrivato in particolar modo durante il periodo estivo. A Nuova Sair sono pervenute diverse segnalazioni scritte. Ci fa piacere riportare quella di Erika, 82enne, che scrive: “Mi sono sentita a casa in questo reparto, siete delle persone speciali e dei grandi professionisti. Vi porto nel cuore, in particolare gli infermieri, le OSS, i medici. Nel momento della malattia e della solitudine mi avete accudito e curato come una nonna”.

Si ringraziano, le infermiere e gli infermieri Nuova Sai: Martina Barbaro, Giorgia Barra, Roberto De Angelis, Paola Fracassi, Ylenia Greco, Viorica Iacob, Monia Joula, Alessia Longarini, Silvia Ottaviani, Martina Pagano, Naomi Rendo, Gianluca Scavelli, Federica Spagagna, Beatrice Torresan. Grazie agli OSS: Valentina Asci, Laura Tantari, Silvia Valentini. Si ringraziano gli ausiliari, coordinati da Emilia Tacchia: Emilia Aursulese, Giorgia Cerquarelli, Gabriele Ciulla.