Servizio Sociale Professionale-    Distretto Socio – sanitario RM 5.4

Nuova Sair si occupa del servizio di  segretariato sociale e servizio sociale professionale per le persone, singoli e nuclei familiari, residenti, domiciliati o in transito nei 22 comuni afferenti al Distretto Socio Sanitario RM 5.4 (Affile, Agosta, Anticoli Corrado, Arcinazzo Romano, Arsoli, Bellegra, Camerata Nuova, Canterano, Cervara di Roma, Cineto Romano, Jenne, Marano Equo, Olevano Romano, Riofreddo, Rocca Canterano, Rocca Santo Stefano, Roiate, Roviano, Subiaco, Vallepietra, Vallinfreda, Vivaro Romano).

Destinatari, inoltre, del servizio sociale professionale sono tutti gli utenti che necessitano di tutela, inseriti o meno in strutture residenziali affidati o in via di affidamento giuridico al sindaco.

 Il compito del Servizio Sociale Professionale è quello di favorire e promuovere in ciascun Comune una gamma di interventi specifici, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini ed offrire maggiori opportunità di risposte ai bisogni. Rientra nelle competenze di questo servizio la predisposizione degli atti necessari per accedere ai servizi compresa la valutazione dei casi che comportano il riconoscimento di contributi e benefici economici. Le principali aree di intervento riguardano:

– fornire informazioni sulle norme e sui provvedimenti nazionali, regionali e locali in materie di politiche familiari e sui servizi attivati;

 – presa in carico delle problematiche e dei bisogni rappresentati dai nuclei familiari e dai singoli con interventi di promozione, sostegno, chiarificazione, e di crescita dell’individuo;

 – sviluppare iniziative di solidarietà alle famiglie con disabili, finalizzate a favorire la loro permanenza nel proprio ambiente familiare e sociale;

– implementare servizi che consentano la permanenza dell’anziano nel contesto socio-familiare;

– facilitare l’accesso a strutture a carattere residenziale per anziani soli e non autosufficienti;

– attuare una diffusa informazione sulle modalità relative all’affido e all’adozione nazionale ed internazionale e sostenere le famiglie che accolgono i minori;

– assicurare assistenza e consulenza a favore di componenti del nucleo familiare che subiscono maltrattamenti, in particolare dei minori vittime di abusi e di violenza sessuale o di altro tipo;

-sostenere ed orientare le famiglie immigrate e le famiglie dei lavoratori emigrati che presentino gravi difficoltà di inserimento sociale;

-favorire la gestione integrata delle situazioni problematiche, con l’attivazione dei servizi socio-sanitari territoriali specialistici;

-favorire l’integrazione con tutte le risorse territoriali del settore non profit.